SD SAVIO ASTI – ALBA CALCIO: 0-0

SD SAVIO (4-1-4-1): Basso, Marchetti, Trevisan, Laneve, Lombardo, Parpaiola, Madeo (77’ Icardi), Redi, Camilleri (65’ Tenuzzo), Simone, Gentile

A disp.: Cotardo, Izzo, Hotaj, Piazzolla, Dellagaren, Fracchia. Lampo

All.: Cascino

ALBA CALCIO (4-2-3-1): Corradino, Lomartire (69’ Morone), Arkaxhiu (78’ Guienne), Cena, Dieye, Esposito, Cornero (69’ Coppola), Ozara, Erbinoi, Delpiano, Galasso (77’ Rossi)

A disp.: Costamagna, Gili, Dell’Anno, Nania, Zara

All.: Telesca

ARBITRO: Sig. Cattaneo di Novara

ASSISTENTI: Sig. Volpini di Collegno e Sig. Sciuto di Alessandria

Ammoniti: Dieye, Ozara e Delpiano (AC), Redi (SD)

Recupero: p.t. 0’, s.t. 3’

ASTI: Con il SD Savio arriva una partita dove ancora una volta il risultato finale ha il sapore amaro. Certamente si poteva e si doveva fare meglio ma almeno per un’ora di partita le cose sono sempre state fatte con fatica ma comunque si riusciva a tenere sotto pressione i padroni di casa che solo un paio di interventi determinanti di Basso hanno tenuto in piedi il risultato finale. Per quanto ci riguarda è qualche partita dove il gioco espresso subisce delle trasformazioni dovute a tanti piccole imperfezioni che minano la circolazione della palla e che si riflette soprattutto nelle azioni offensive dove siamo terribilmente in difficoltà. A questa considerazione bisogna aggiungere che, a volte, una semplice coincidenza, un piccolo episodio può far girare la ruota della fortuna come derresto non è capitato neanche oggi pomeriggio. Soprattutto nella prima frazione, nonostante la manovra sia meno fluida di poco tempo fa, i ragazzi di Telesca hanno preso di mira il portiere Basso. A parte l’iniziale bella conclusione in corsa di Redi, fermata dal volo plastico di Corradino in angolo, i nostri ragazzi si sono trovati in area avversaria in diverse situazioni: una palla recuperata da Cornero serve a Erbini il cost tu cost con il portierone locale che abbranca in presa il diagonale dell’attaccante. In seguito una saetta di Cornero alta sulla traversa, ci provano Esposito e Delpiano fermate a terra, e ancora il nostro fantasista ci prova con una botta a colpo pressoché sicuro ma il tiro è intercettato da un difensore in angolo forse con il gomito. Proteste che non generano nulla. Si arriva quindi al 42’ quando Lomartire buca a destra alto e centra preciso per l’inserimento volante e con la testata conclusiva di Cornero sul secondo palo dove Basso d’istinto e in volo riesce con la punta delle dita a deviare. Che occasione ragazzi con super paratona!! La ripresa si apre subito con la percussione dei nostri ragazzi e su un traversone il centravanti Erbini prova la rovesciata volante consegnando la sfera sui piedi di Ozara, veramente da due passi dalla linea, conclusione affrettata con l’attrezzo che colpisce la parte superiore della traversa e si perde sul fondo. Ecco a volte gli episodi come posso essere determinanti in positivo o in negativo e questo è l’emblema della negatività. I minuti corrono e l’Alba Calcio, pur tenendo maggiormente il pallino della partita e una maggior supremazia non riesce a sfondare l’ordinata difesa degli astigiani che riescono a pungere in contropiede con un schot sottomisura di Camilleri abbrancato in presa da Corradino. Solo sul finire della partita altri due sussulti: una veloce percussione con tiro da dimenticare di Tenuzzo e una testata alta, dopo punizione di Delpiano, di Rossi e poi tutti sotto la doccia con il pareggio in tasca. Lo sforzo che dobbiamo fare adesso è tenere le bocce ferme e poi, in qualche modo, aggraziarsi le simpatie della dea bendata. Bisognerà inoltre fare una maggior mente locale alla fase realizzativa dove la fatica è doppia ma siamo consapevoli che è anche un momento dove non tutto gira a dovere e che presto torneremo ad essere brillanti, a volte, come detto, basta un nonnulla per cambiare le cose. Molto probabilmente sarà giovedì sera che ci aspetteranno i quarti di Coppa Italia in quel di Narzole, anche in questo caso le passeggiate di salute sono un altra cosa ma Corradino e compagni hanno sempre pronto il coniglio della sorpresa per stupirci. MOLLARE MAI !!!

Ti potrebbe piacere: