ALBA CALCIO . CHERASCHESE: 1-1

46′ Erbini, 91′ Anselmo

Erbini

ALBA CALCIO (4-2-3-1): Bergonzi, Cornero, Dell’Anno (80’ Mastrapasqua), Cena, esposito, Dieye, Delpiano (84’ Feraru), Pirrotta (72’ Guienne), Erbini, Dellavalle, Nania (73’ Peirano)

A disp.: Costamagna, Nastasa, Ciccone, Bacco, Cauda

All: Telesca

CHERASCHESE (5-3-2): Bellucci, Costamagna, Polizzi (61’ Colaianni), Giraudo, Grimaldi, Prizio, Massucco (93’ Capello), Nastasi, Tozzi (78’ Mazzucco), Morone (82’ Anselmo), Battaglino (78’ Morra)

A disp.: Falco, Olivero, Bosio, Cartarrasa

All.: Mascarello

ARBITRO: Sig. Lepera di Rossana

ASSISTENTI: sig. Maccarrone di Torino e Sig. Mulassano di Cuneo

Ammoniti: Grimaldi, Prizio, Nastasi (C:), Nania, Peirano e mister Telesca

Recupero: p.t. 1’, s.t. 5’

ALBA: Dopo undici di campionato e sei partite di coppa forse questo è l’incontro dove ci siamo espressi male e alla fine il pareggio è da prendere con assoluta benevolenza. E’ un pomeriggio dove si è fatto estrema fatica, molte cose hanno funzionato a singhiozzo, altre poco e male ma ciò nonostante la vittoria è stata veramente ad un passo perché il pareggio cheraschese è arrivato al primo minuto di recupero. Una vittoria che onestamente non l’avremmo meritata fino in fondo perchè proprio la Cheraschese ha fatto un ottima partita, ben messa in campo da mister Mascarello ha decisamente espresso un calcio semplice ma efficace, una squadra raccolta e al tempo stesso pronta a farsi sotto con fraseggi e appoggi produttivi che hanno tenuto in forte apprensione la nostra retroguardia. Alla fine arriva un pareggio che, ovviamente, accontenta tutti però, per quello visto in campo, tra i due punti persi e quello guadagnato la bilancia pesa più sulla seconda opzione. All’avvio Esposito con i suoi compagni provano a fare quello che sanno fare meglio ovvero prendere in mano la partita e gestirla a piacimento ma i “lupi” corrono a perdifiato, ovunque fanno superiorità numerica e quindi si intuisce che sarà un match con molta salita. L’equilibrio in campo è un dato di fatto e le ostilità le apre un inserimento esterno di Tozzi che spara in porta ma Bergonzi in acrobazia allontana la sfera! Un bello spavento comunque. I nostri ragazzi, poco dopo, rispondono con Erbini che semina il panico da decentrato per poi appoggiare centralmente a Nania che a porta pressochè spalancata mette alto sopra la traversa! Occasione clamorosa. Le cadenze della partita sono molto buone ma l’Alba calcio non riesce mai a trovare il pertugio giusto mentre i cheraschesi arrivano al tiro con Morone prima e Nastasi poco dopo con la mira leggermente alta. La ripresa si apre subito al 1’ con il nostro vantaggio: Pirrotta giostra a metà campo per imbucare radente il taglio di Erbini che controlla la palla e trafigge Bellucci in disperata uscita. 1-0 e si respira meglio. I nerostellati alzano giri e baricentro per cercare la via giusta e i nostri ragazzi danno l’impressione di penare oltre il dovuto sia nella fase difensiva che nella fase offensiva però per lunghi tratti i portieri operano nel lavoro normale. La Cheraschese nel loro incedere trovano una testata sottomisura di Grimaldi con la sfera che finisce vicinissimo al palo ma termina fuori e poi un gran diagonale di Morra che sibila a lato ma con tanti sudori freddi. Dopo comunque una lunga e ostinata ricerca il Cherasco trova il pari al 1’ di recupero con una traversone da destra dove di avventa Anselmo e spizzica sul palo lungo ingannando un po’ tutti. Un pareggio assolutamente meritato che poteva ancora essere sovvertito subito dopo da Erbini che si intestardisce e non vede il solissimo Cornero a due passi dalla porta. Sul cambio di fronte è anche Colaianni che ha la giusta occasione in contropiede ma la sua conclusione, da posizione comunque felice, si alza il giusto sopra la traversa. Finisce qua con un pareggio ma è stata una giornata dura per l’Alba calcio dove ha trovato nella Cheraschese un avversario di rispetto, che ha giocato a calcio e giustamente ha ottenuto almeno il pareggio mentre per quanto ci riguarda occorre essere più attenti anche più cinici e quando la manovra è un po’ asfittica alzare ulteriormente l’applicazione. Fortunatamente il Cuneo non è andato oltre il pari e la testa della classifica è salva e domenica faremo visita al Moretta dove il clima sarà testo per la sconfitta odierna. Prima di domenica però e mercoledì sera alle 20,30 saremo di scena a Saluzzo per la partita di andata della semifinale di COPPA ITALIA REGIONALE un altro obiettivo ormai alla portata dove si cercherà di ottenere il massimo.

Ti potrebbe piacere: