MORETTA-ALBA CALCIO 1-1: 

63′ Boffa (M), 83′ rig. Esposito (A).

Capitan ESPOSITO

MORETTA(4-1-4-1): Rissone, Moroni (76′ Dossetto), Porcaro, Bordone, Carfora, Morello, Tasauro (79′ Mazzi), Boffa, Atomei, Tosi, Lombardo (85′ Blencio).

A disposizione: Fazio, Triches, Previati, Todaro, Barbaro, El Karroumi, Blencio.

Allenatore: Sacco

ALBA CALCIO (4-2-3-1): Bergonzi, Cornero, Dell’Anno, Cena, Esposito, Dieye (67′ Ferraru), Delpiano (67′ Guienne), Dellavalle, Erbini, Pirrotta (83′ Bacco), Nania (67′ Peirano).

A disposizione: Costamagna, Coppola, Nastasa, Ciccone, Bacco, Shtjefni.

Allenatore: Telesca

ARBITRO: Sig. ZILANI di Trieste

ASSISTENTI: Sig. Giaveno di Pinerolo e Sig. Aimar di Nichelino

Ammoniti: Porcaro, Carfora, Boffa (M), Dieye, Erbini (AC

Recupero: p.t. 3′, s.t. 4′

MORETTA: La dodicesima di questo campionato offre il confronto in trasferta con i morettesi reduci dalla sconfitta esterna con il nostro pareggio di domenica scorsa ma la classifica continua a sorridere con un +2 sulla formazione cuneese. In questo campionato nessun confronto è scontato e a maggior ragione con questo Moretta che ha dimostrato qualche battuta d’arresto ma a priori da non sottovalutare affatto in quanto è squadra compatta, di qualità e molto ostica. I ragazzi di mister Telesca si presentano dopo la partita infrasettimanale di coppa Italia in quel di Saluzzo e in seno alla formazione qualche acciacco assortito vagheggia negli spogliatoi e quindi qualche ritocchino in formazione è stato fatto. Pronti via e i nostri ragazzi, come di consueto, prendono possesso delle operazioni e pare sia una buona giornata ma nonostante il possesso palla e la pressione le vere occasioni latitano. Pian pianino anche il Moretta prende coraggio e esce dalla propria metà campo e arriva al colpo di testa di Lombardo che colpisce alla spalla Atomei per indirizzare la sfera nell’angolino ma Bergonzi con un balzo felino abbranca in presa. Sotto il profilo dell’intensità e della manovra Esposito e compagnia si mettono in bella mostra ma, complice una difesa morettese molto decisa e concentrata, non riescono nel loro intento per impensierire Rissone eccezion fatta su una punizione di Delpiano comunque respinta dalla barriera. Su un’incursione dei padroni di casa la palla carambola nell’area piccola dove batte a colpo sicuro Carfora ma l’attrezzo viene allontanato dalla linea di porta da un difensore appostato. Bello spavento. Prima del thè caldo la progressione a destra di Cornero centra di misura per Nania che al volo spedisce la sfera veramente non molto lontano dai pali. Nella ripresa i nostri ragazzi provano a giostrare senza grande costrutto conclusivo e il Moretta fa le prove generali della rete. Prima è Atomei dal limite a sparare angolato ma la mira è leggermente troppo e la conclusione sibila a fil di palo e poi è la volta di Tosi ma ancora i nostri difensori hanno la meglio. È il 63’ e arriva il vantaggio locale: da angolo Bordone calibra lungo per l’inserimento di Boffa che una testata micidiale inquadra il bersaglio grosso. 1 a 0 e adesso è dura. Mister Telesca cambia uomini e assetto tattico per dare una scossa e per certi versi ha il suo effetto, prima molto asfittici ora molto più concreti e arrivano indubbie difficoltà aggiuntive per la retroguardia morettese. Su un taglio esterno Erbini gestisce e traversa lungo per l’inserimento veloce di Cornero che arriva in ritardo di un’incollatura per depositare la sfera a porta libera ma la sfera si perde sul fondo. Corre l’83’ allor quando Erbini viene abbattuto da tergo da un difensore, il direttore di gara non ha dubbi e assegna il penalty dove capitan Esposito spara angolato e gonfia la rete nonostante l’estremo tentativo di Rissone proteso in tuffo. In questo frangente molti sono i capovolgimenti di fronte, il match è aperto a tutte le soluzioni. Prima della chiusura gran palla a giro di Dellavalle su punizione dove si avventa Cornero di testa ma la mira è sbagliata e la palla si perde di un soffio sul fondo. Finisce qua senza vinti e senza vincitori, un pari anche giusto che grazie alla sconfitta del Cuneo Olmo porta ora a tre lunghezze di vantaggio in graduatoria, un regalo anche inaspettato. Questa settimana sarà una settimana di lavoro per mettere a posto qualche cosuccia in vista del “derby del tartufo” di domenica prossima al “Coppino”.

Ti potrebbe piacere: